Perché abbiamo bisogno di un’altra app da fare? – Case study UI / UX

Breve: crea un’app da fare che aiuta gli utenti a interrompere la giornata e a inviare notifiche push personalizzate.

Ho lavorato alla UI / UX Design definendo i punti deboli e analizzando app simili sul mercato. Jevin Sew ha lavorato allo sviluppo e ha contribuito a creare l’esperienza dell’utente.

Ho iniziato a cercare app da fare e ho identificato aree in cui alcuni flussi di lavoro non venivano rispettati. Insieme alla creazione di una cosa da fare, i seguenti fattori offrono opportunità di mercato a una nuova app da fare. Completando le valutazioni euristiche, inviando sondaggi e leggendo le recensioni di feedback, ho appreso ciò che era più importante per gli utenti all’interno di un’app da fare e i punti dolenti che li riguardano.

  1. Le notifiche push vengono inviate nel momento sbagliato e spesso perse.
  2. La creazione di una nuova attività è spesso lenta e nascosta dietro più schermate e clic.
  3. Le notifiche non sono personalizzabili o personalizzate per l’utente.
  1. La capacità di creare rapidamente cose da fare.
  2. La possibilità di scegliere la frequenza e quando inviare le notifiche.

1. Definire il problema

2. Definire il pubblico di destinazione

3. Ricerca e definizione delle esigenze degli utenti

4. Disegna schizzi e crea wireframe

5. Ottieni feedback degli utenti dai test A / B

6. Riprogettare le interfacce problematiche utilizzando il feedback ricevuto dagli utenti

7. Prodotto finale del prototipo


  • Organizzazione : le app sono state organizzate di giorno, ma i revisori hanno dichiarato che avrebbero preferito organizzarsi per parti della giornata.
  • Notifiche push : gli utenti non possono abilitare le notifiche push più di una volta senza creare più cose da fare. A sua volta, gli utenti mancano le notifiche.
  • Navigazione : gli utenti hanno difficoltà ad aggiungere, modificare o contrassegnare un completamento da fare.
  • Onboarding : gli utenti devono registrarsi con la loro e-mail e attendere la verifica prima di poter utilizzare l’app. In questo momento è possibile completare due cose da fare.

Ascoltare le voci degli utenti

Dando un’occhiata alle recensioni di feedback di Any.do e Todoist, nonché ai contributi degli utenti, era ovvio che le priorità e le notifiche del giorno dovevano essere prioritarie.

Comprensione delle preferenze degli utenti

I grafici e le risposte al sondaggio mi hanno detto che cosa era più importante per gli utenti. Ciò mi ha anche aiutato a capire cosa mancava al flusso di lavoro corrente dell’utente. Come puoi vedere, le notifiche e la suddivisione del giorno erano più comuni.

Abbiamo disegnato alcuni schizzi di come immaginavamo che l’interfaccia fosse simile considerando come gli utenti potevano usarla. Questi hanno dettagliato la panoramica delle attività e l’interfaccia. Gli schizzi ci hanno aiutato a fare il brainstorming su come potremmo cambiare e poi interfacciarsi dopo aver ricevuto feedback.

Sebbene il nostro concetto iniziale consentisse un facile accesso ai prossimi giorni, abbiamo appreso che questo design non era l’ideale. Sulla base del feedback, abbiamo provato tre diversi approcci per passare da un giorno all’altro.

  • La prima interfaccia sembrava ingombra nella parte superiore dello schermo, causando problemi agli utenti che cambiano di giorno in giorno .
  • Sebbene la seconda interfaccia fosse più pulita, la parte superiore era ancora ingombra .

Dopo aver ricevuto il feedback degli utenti e aver capito cosa si adatta meglio a loro, abbiamo creato la nostra interfaccia finale.

  • Con questa interfaccia, ci siamo assicurati di incorporare la commutazione facile che segnalava che c’erano più contenuti a cui accedere.
Esempio interattivo di Fatto (se si sta scaricando tagliato, per favore, aggiorna la pagina)

Sulla base di sondaggi, test su piccola scala e feedback, abbiamo creato un’app da fare che soddisfa al meglio le esigenze dei nostri utenti target. Fatto aiuta anche gli utenti a interrompere la giornata e ad ottenere il massimo dal loro elenco di cose da fare.

Cosa posso fare di meglio?

  • Avere un gruppo di utenti per condividere gli aggiornamenti con gli straordinari piuttosto che in un momento specifico.
  • Utilizzare uno strumento come User Testing per raccogliere feedback da un pubblico più ampio.

Quello che sappiamo è che abbiamo sbagliato.

  • Non avevamo un pubblico definito per test e feedback. A sua volta, abbiamo utilizzato un pubblico multiplo che ci ha fatto testare lentamente e ricevere feedback discutibili.

Sebbene ci sia stata un’interruzione nello sviluppo di Fatto, stiamo ancora tenendo presente le esigenze dell’utente mentre finiamo di lavorare sul prodotto.

  • Questo progetto mi aiuta a capire quanto sia importante utilizzare i dati e i feedback raccolti dagli utenti per creare il miglior prodotto possibile. L’utente finale deve essere tenuto all’avanguardia del progetto per creare la migliore esperienza utente.
  • La parte migliore di questo progetto sta lavorando con Jevin Sew, che vive a oltre 6.000 miglia di distanza. Ho migliorato la mia comprensione di come lavorare con uno sviluppatore su un piccolo progetto e ho imparato di più su come porre le domande giuste quando si lavora su un nuovo design.

Grazie per la lettura, per favore lasciami un feedback!

Se stai cercando di più, dai un’occhiata al mio portafoglio: https://www.braxtonhuff.com/

In caso di domande su Fine, non esitare a contattare o salutare: [email protected]

Grazie per la lettura, per favore lasciami un feedback! In caso di domande su Fine, non esitare a contattare o salutare: [email protected]